La Grotta Misteriosa 2

5 maggio 2014

La classe IV dell’Istituto S.Anna di Bologna ci ha inviato la sua storia completa!
Eccola a voi, con tanto di disegno.
Buona lettura!

La grotta misteriosa
Ailan e Marill, proseguendo la loro ricerca della chiave perduta, quella chiave che avrebbe permesso loro di liberare la fiamma di Altea, si ritrovano in un bosco impenetrabile e oscuro, popolato da mostri e creature misteriose. Sembra che il bosco non abbia fine, ma a un certo punto intravedono una luce, la seguono e si ritrovano sulla sommità di una collina. Si affacciano alla cima e vedono un sole splendente.
Mentre ancora increduli ammirano il paesaggio, all’improvviso spunta una creatura spaventosa: è alata, con muscoli, una coda da leone, orecchie da coniglio e artigli con smalto viola.
Atterriti, scappano e trovano nascondiglio in una grotta.
Nell’antro c’è un nido in cui sono deposte delle uova grosse come uova di Pasqua.

La creatura, che ha un’ala bianca, simbolo del bene e un’ala nera, simbolo del male, emette paurosi versi con la proboscide per proteggere il suo nido. Ma a quel punto, le uova si schiudono, i piccoli escono e zampettando raggiungono i ragazzi stupiti di tutto ciò che stava accadendo sotto i loro occhi.
Un uovo non ancora schiuso, però, rotola verso il burrone, Ailan corre, si getta sull’uovo e lo salva.
La creatura, dopo aver assistito a tutto ciò, si rende conto che i due ragazzi non vogliono farle del male e li abbraccia con le ali. Intanto si schiude anche l’ultimo uovo. Allora, fiduciosa, Jona chiede ai ragazzi di aiutare i suoi piccoli a fuggire da un mostro cattivo.
Il mostro non è altro che Ping Pong, il fratello di Jona, il quale ha un paio di orecchie lunghe due metri sulle quali inciampa sempre.
I due leofanti avevano litigato da giovani per il possesso della grotta perché era magica e piena di tesori. Ora, però, Jona desiderava molto rappacificarsi con il fratello, così chiede ai ragazzi di fare da intermediari.
Alla fine trovano un accordo: Jona e Ping Pong si accordano per dividersi la grotta e di viverci insieme.
Per festeggiare l’avvenimento cucinano tante buone torte e, come se non bastasse, proprio dentro ad una di esse Ailan e Marill trovano un pezzo della chiave che cercavano e vissero per sempre felici e coccoloni.

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.